Congratulazioni a Marcello IK3HXF per il contest I.N.O.R.C.

I complimenti e le congratulazioni della sezione ARI Montegrappa a Marcello IK3 HXF per la tenacia che lo ha portato a raggiungere il 1° premio al contest ITALIAN NAVAL “OLD RHYTHMERS” CLUB. Marcello ha condiviso con gli amici OM la gioia  di aver ricevuto oggi il  prestigioso premio conquistato lo scorso anno 2015.

 

 

Bravo Marcello!

premio_3 premio 4

“Pregevole riproduzione dell’orologio regolamentare chiamato ” Radio Room “( sala radio ) usato dagli operatori radio a bordo delle navi. Oltre all’orario indica i periodi nell’arco di ogni ora dove si deve obbligatoriamente fare il silenzio radio, per ascoltare nelle frequenze stabilite eventuali chiamate di soccorso. Nel quadrante ci sono 4 settori da 3 minuti ciascuno colorati in verde o rosso. Quando la lancetta dei minuti attraversa le verdi si fà ascolto per chiamate in fonia (es. MAYDAY),mentre nelle rosse per quelle in CW ( SOS).”

 

Pubblicato in Uncategorized

ARI Montegrappa alla fiera di Pordenone

Il 23 e 24 aprile 2016 la Sezione ARI Montegrappa sarà presente con uno stand espositivo dedicato alla fiera del Radioamatore di Pordenone.

In compagnia con noi, i ragazzi del RoomItaly del sistema Fusion C4FM.

Vieni a trovarci!

 

FieraPordenone

 

Pubblicato in Home

Radio nelle scuole

School Team:  IZ3ETC, IK3ZBK, , IW3IOX

Le
nuove direttive dell’Associazione Radioamatori Italiani e la recente convenzione stipulata con il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) portano anche la Sezione Montegrappa in prima linea per l’attivazione di progetti di formazione presso istituti scolastici di grado primario e secondario.

In particolare modo la nostra attenzione è rivolta al mondo dei giovanissimi con il coinvolgimento nei progetti di classi 5e della Scuola Primaria (ex-elementare) e medie inferiori.

In partenza, anche per l’anno scolastico 2007-2008, due nuovi progetti che ci vedranno impegnati presso le classi 5e della Scuola Primaria XXV Aprile e le classi 1e della Scuola Media G. Bellavitis, entrambe nella nostra città.

 

Di seguito, sommariamente, le linee guida dei due progetti:

SCUOLA PRIMARIA
classi 5e, età dei bambini 10-11 anni, in moduli di 2 ore per un tot. di 30 ore circa:

A) – La comunicazione nella storia dell’uomo

B) – energia in movimento: alla scoperta dell’elettricità – il generatore e la pila di Volta

C) – Meucci ed il telefono: la trasmissione della voce

D) – La scoperta delle onde elettromagnetiche – Costruiamo un radio-ricevitore: progettazione e assemblaggio di un ricevitore a cristallo e prove di ricezione.

E) – L’invenzione della Radio:
* Guglielmo Marconi
* La radio e il mondo dei Radioamatori
* Sistemi di telecomunicazione – radio, TV, telefoni, internet
* La telegrafia ed il Codice Morse
* L’uso della radio nella Protezione Civile

G) – La radio A SCUOLA: una piccola stazione radio FM gestita dai bambini

H) – Verifiche di apprendimento

 

SCUOLA MEDIA
classi 1e, età 11-12 anni in moduli di 2 ore per un tot. di 40 ore circa:

1- Nascita ed evoluzione della comunicazione nell’uomo: cenni storici. I segnali per comunicare: la nascita della telegrafia a codice Morse. Presentazione del corso con utilizzo di audiovisivi.

2- Moti ondulatori: il suono. Generazione, propagazione, proprietà. Esperimenti con generatori acustici, Meucci ed il telefono.

3- Elementi di elettrologia: elettricità statica, corrente elettrica. Resistenza e conduzione. Esperimenti in classe.

4- Le onde elettromagnetiche:  L’esperienza di Hertz . Marconi e la scoperta della Radio. Esperimenti con generatore a scintilla e rilevatore-coesore.

5- Teoria di funzionamento ed assemblaggio di un ricevitore a cristallo in kit (uno per studente) con prove di ascolto.

6- I radioamatori: chi sono, cosa fanno. Allestimento di una stazione radioamatoriale completa. Prove di trasmissione effettuate dagli studenti in lingua italiana e straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo).

7- La radio nella vita di tutti i giorni: telecomandi, TV, telefono cellulare, microonde. Teoria e dimostrazione sul funzionamento.  Istruzioni per un uso razionale. I rischi sull’esposizione ai campi elettromagnetici.

8- La radio della scuola: allestimento e funzionamento di una radio emittente scolastica broadcasting in  FM. Programmazione a cura degli studenti.  Assistenza tecnica radioamatori-D.J.

9- Radioamatori e Protezione Civile: cos’è il servizio di Protezione Civile; le comunicazioni radio in emergenza. Presentazione con utilizzo di audiovisivi. 

10-  Incontro conclusivo, dibattito, relazione finale sui lavori eseguiti.

 

Si invitano le scuole interessate ad iscriversi al progetto scuola presso il sito dell’ARI di Milano.
Per informazioni e contatti: info@arimontegrappa.it

Pubblicato in Radio Scuola

Progetto ARISS

Già da tempo annunciato sulla nostra rivista, il passaggio della ISS con a bordo l’astronauta italiano Paolo Nespoli ha permesso al progetto la Radio nelle Scuole di avvalersi di una nuova interessante iniziativa ovvero quella di poter effettuare un QSO con la stazione spaziale internazionale ISS o semplicemente, per le scuole che non avessero “superato” la selezione, la possibilità dell’ascolto dei segnali provenienti dalla spazio con l’ausilio dei Radioamatori.


Nello spazio di 24 ore si è riusciti a concordare con la scuola media Bellavitis una sessione di ascolto di quanto sarebbe stato trasmesso da Paolo Nespoli in risposta alle domande poste da una scuola tecnica di Sestri Levante e dalla facoltà di ingegneria dell’università dell’Aquila.

Ci siamo organizzati in un pomeriggio: apparato, cavi, antenne e, idea grandiosa e di grande successo, computer portatile con programma di tracking in tempo reale dell’orbita della ISS unito ad un proiettore che trasformava la piccola aula audiovisivi della scuola in una vera e propria “sala di controllo”. Hanno partecipato all’ascolto una  classe prima ed una classe terza e l’emozione è stata forte per tutti. Il footprint (area di copertura del segnale)  della ISS si avvicinava lentamente all’Italia e tutti eravamo concentrati nel ricevitore che in pochi minuti di avrebbe fatto ascoltare la voce dell’equipaggio.

Il silenzio, abbastanza inconsueto in un’ aula scolastica, dimostrava l’attenzione veramente galvanizzata dall’evento. Esattamente alle ore 8.33, come pronosticato dal software e come mostrato dal planisfero, si è cominciato a ricevere il segnale dalla ISS che per una quindicina di minuti ci ha intrattenuto con intensità oltre S 9 !


Tra una risposta e l’altra, venivano lette le domande che le scuole ponevano (precedentemente scaricate dal sito dell’ Amsat), così da dare un senso a quello che si riceveva. Un’esperienza molto interessante ed utile alla quale, oltre che alla Preside prof. ssa Guiotto, hanno partecipato numerosi altri docenti.

Dal prossimo mese di gennaio la nostra sezione sarà ancora impegnata alla scuola media Bellavitis con il programma la Radio nelle Scuole organizzato dall’ARI in collaborazione con il ministero dell’Università e della Ricerca ( protocollo ARI-MIUR)
Pubblicato in Radio Scuola

Rescue ARI Team – operazione laghi Restei

In occasione dell’operazione di ricerca persone svoltasi sabato 27 ottobre in zona Lagorai (prov. TN) a seguito di richiesta da parte dei famigliari dello scomparso (Marziano Trentin), un operatore radio è stato assegnato al gruppo sommozzatori incaricato della perlustrazione dei laghi Lastei, piccoli specchi d’acqua presenti nella catena del Lagorai a quota 2030 mt ove si presumeva potesse trovarsi l’eventuale corpo dello sfortunato alpinista.

Un elicottero del Soccorso Alpino ci ha prelevato dal Campo Base allestito presso il camping Val Malene, Altopiano del Tesino, ed in pochi minuti ci ha trasportato al luogo assegnato.

L’allestimento portatile, TH-79 + antenna ½ onda, permetteva però di agganciare con facilità l’ottimo ripetitore 5 alpha del Monte Agaro (2080 mt) con il quale sono state gestite alcune comunicazioni. Il fondamentale contributo apportato dall’operatore radio ha permesso il decollo e l’atterraggio in sicurezza dell’elicottero grazie alle tempestive informazioni sulla visibilità resa a tratti difficoltosa da improvvisi banchi di nebbia in sollevamento dal fondovalle.

Le operazioni di ricerca si sono svolte regolarmente nonostante la superficie ghiacciata dei laghi abbia fatto un po’ penare gli intrepidi sub. L’ispezione non ha dato esito positivo e nessuna traccia è stata trovata nella vicinanze.

Per i collegamenti radio ci sono invece state delle difficoltà in quanto la frequenza dei due metri (145 MHz) utilizzata per le comunicazioni con il COM non permetteva un regolare collegamento vista la naturale conformazione ad anfiteatro delle cime circostanti i due laghetti che con la loro altezza non consentivano l’utilizzo della banda VHF. 

Una bella esperienza, molto tecnica e che ci ha permesso una sicura valutazione delle condizioni di copertura in una zona molto frequentata dagli alpinisti.

Pubblicato in Protezione Civile

81^ Adunata Alpini Bassano del Grappa

Si è svolta, nei giorni 9-10-11 maggio a Bassano del Grappa, l’81^ Adunata Nazionale degli Alpini.

Questo evento, che ha visto confluire in Città oltre 450.000 Penne Nere, è stato motivo di impegno anche per i Radioamatori ARI-RE della nostra sezione, chiamati dalla Regione Veneto a dare supporto tecnico nella gestione delle comunicazioni tra le oltre 1500 persone impiegate nella sicurezza e nella logistica.

Numerose infatti le iniziative a corollario dell’evento: il 60° anniversario della ricostruzione del Ponte di legno del Palladio da parte degli Alpini (che era stato distrutto dagli eventi bellici e da allora è stato battezzato Ponte degli Alpini) ed il 90° anniversario della fine del primo conflitto mondiale.

Sono stati attivati ben 16 Radioamatori appartenenti al gruppo ARI-RE, impegnati nei vari posti-tappa, nelle postazioni ATV ed all’interno del COM (Centro Operativo Multiforze). L’ intervento, coordinato dai nostri responsabili (tecnico I3ZNI e logistico IK3HHP) si è protratto per tutti e tre i giorni della manifestazione con vari avvicendamenti al fine di garantire la copertura nelle 18 ore giornaliere destinate al servizio.

Un lavoro spesso faticoso e stressante, in particolare per il personale impegnato presso le postazioni ATV, richieste da Carabinieri e Polstrada, ubicate in prossimità di incroci o aree parcheggio ove sono transitate centinaia di autovetture e pullman.

Un po’ più tranquilla la gestione della stazione radio ARI-RE all’interno del COM, una vera e propria centrale operativa perfettamente attrezzata, ubicata in un’area riservata del nuovo ospedale di Bassano del Grappa, ove il sottoscritto ha operato per alcuni turni di presidio. Lavorando fianco a fianco con le forze dell’ordine, il 118 del SUEM, i CB, ANAS e Ass. Nazionale Alpini, abbiamo offerto un valido supporto alle comunicazioni con l’inoltro di messaggi o richieste.

La gestione del traffico voce è stata affidata ad un ripetitore VHF appositamente installato a quota 600 mt mentre per il supporto ATV e back-up è stato utilizzato il fantastico ripetitore UHF della nostra sezione, un RU4 Alpha in grado di coprire anche buona parte della Valsugana ed ubicato ad oltre 800 mt sul massiccio del Grappa. I segnali video sono invece stati traslati da un ripetitore mobile digitale, dotazione della Regione Veneto, installato per l’occasione presso una installazione militare, sempre sul Monte Grappa.

Per l’appoggio logistico agli operatori, rifornimenti, cibo, acqua, riposo, supporto tecnico e guida radio (le strade di accesso alla città sono state chiuse e quelle percorribili erano congestionate dalle auto in sosta) abbiamo allestito, sin dal giorno precedente la manifestazione, la nostra tenda di sezione, una pneumatica militare di 40 mq presso la quale il “presidio” , capitanato da I3TXF e l’SWL Patrizio, è rimasto attivo per tutte e tre le giornate dell’ Adunata. Lo spazio interno è stato sapientemente organizzato con quattro posti letto, un punto ristoro con annesso frigorifero ed una postazione radio operante in HF,VHF,UHF, rimasta sempre attiva.

Un’esperienza molto formativa che ci ha dato modo di testare sul campo i nuovi trasmettitori ATV autocostruiti così come tutte le altre dotazioni logistiche, strumenti indispensabili per un corretto e sicuro intervento in emergenza effettuato con autosufficienza di mezzi e risorse.

Per alcuni operatori si è trattato della prima uscita in seno all’ARI-RE, un esordio non certo facile, nel quale anche questi “giovani” operatori hanno saputo dimostrare la massima professionalità e dedizione.

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione.

Pubblicato in Protezione Civile

Frequenze ripetitori

La sezione è dotata dei seguenti ponti ripetitori dedicati alle comunicazioni in fonia, televisive, localizzazione e trasmissione dati:

IR3DL      In 51.210          –  Out   51.810        MHz – fonia

IR3DI       In 144.975       –  Out  145.575       MHz – fonia analogico – digitale C4FM

IR3UIJ     In 435.937.5   –  Out  430.937.5       MHz – DMR locatore JN55UT

IR3UGR  In 431.987.5    –  Out  430.387.5   MHz – fonia  analogico – digitale C4FM

IR3UGQ  In 435.437.5    –  Out  430.437.5   MHz – fonia  digitale C4FM e nodo Room

IR3UGS   In 1267.400     –  Out 1297.400     MHz – fonia

IR3UDC   In 1272             –  Out 10470           MHz – ATV analogica

IR3UEX   In 1290/5840 –  Out   2350           MHz – ATV analogica

 

Manutentore ponti: Gino I3ZNI
Per info scrivere a info@arimontegrappa.it

Pubblicato in Informazioni

Yaesu FUSION e WIRES-X

Venerdì 29 gennaio 2016 ore 20:30
presso la Sezione Montegrappa [mappa].
Programma della serata:

– Confronto tra il C4FM Fusion Yaesu e altri sistemi digitali
– Il C4FM, Fusion e WIRES-X lato user (parlare in simplex, via ripetitore, il link, spostarsi tra le stanze) (room)
– Il C4FM, Fusion e WIRES-X lato amministratore di nodo (come installarlo, che computer usare, i parametri di configurazione, ecc.)
– WIRES-X Italia e altre realtà nel mondo

L’incontro NON è a fini commerciali e ha lo scopo di aumentare la conoscenza degli operatori riguardo le potenzialità delle recenti tecnologie.
La partecipazione è libera e aperta a tutti i Radioamatori e Simpatizzanti.

 

 

DIRETTA STREAMING

L’argomento ti interessa ma non puoi raggiungere la Sezione Montegrappa a Cassola?
Nessun problema!
Puoi seguire lo sviluppo della serata attraverso lo streaming video disponibile a questo link:   https://www.youtube.com/watch?v=n91_g_0qxoI&rel=0

 

 
Per ulteriori info, scrivere a info@arimontegrappa.it

Pubblicato in Home

Yaesu FUSION e WIRES-X

Venerdì 29 gennaio 2016 ore 20:30
presso la Sezione Montegrappa [mappa].

Programma della serata:

– Confronto tra il C4FM Fusion Yaesu e altri sistemi digitali
– Il C4FM, Fusion e WIRES-X lato user (parlare in simplex, via ripetitore, il link, spostarsi tra le stanze) (room)
– Il C4FM, Fusion e WIRES-X lato amministratore di nodo (come installarlo, che computer usare, i parametri di configurazione, ecc.)
– WIRES-X Italia e altre realtà nel mondo

L’incontro NON è a fini commerciali e ha lo scopo di aumentare la conoscenza degli operatori riguardo le potenzialità delle recenti tecnologie.
La partecipazione è libera e aperta a tutti i Radioamatori e Simpatizzanti.

Per ulteriori info, scrivere a info@arimontegrappa.it

Pubblicato in Serate a tema

Contest 40/80

IQ3RP partecipa. E tu?
Vieni a trovarci in Sezione il 12/13 dicembre. Le porte sono sempre aperte ed il divertimento non manca mai! 

Data e ora di svolgimento del contest:

Il secondo week-end completo di dicembre.
Dalle 13:00 UTC del sabato (ore 14.00 locali) alle 13:00 UTC della domenica (ore 14.00 locali).
L’edizione 2015 si terrà nei giorni 12 e 13 dicembre 2015.

Modi e limiti:

SSB, CW, Digitale (RTTY e PSK31) (entro i limiti di potenza concessi dalla licenza e nelle sottobande consentite).
Sono vietate le emissioni cross-band e cross-mode.
Non è consentito “auto-spottarsi” sui Cluster.

Pubblicato in Home-parcheggio